FANDOM


Image3.jpg
La leggenda di Thor, il dio del Tuono secondo l'interpretazione delle ballate nordiche, inizia nell'Asgard. Il nome di Thor richiama nella lingua latina a Thaurus, il nome della costellazione del Toro, ma anche Thoro.

Nell'immaginario collettivo più accreditato egli sarebbe figlio di Odino, Re degli dei, e di Jòrò (a volte chiamata Jorà) ossia la dea della terra. Thor è considerato uno degli dei più importanti della Mitologia Norrea. Difatti il padre Odino è poco propenso ad occuparsi degli uomini, mentre Thor se ne cura. Proprio come Loki anche Thor ha una personalità ambigua. Essendo il Dio del Tuono presenta l'aspetto della bvrutalità in battaglia ma è anche una figura bonaria e gentile. Secondo le rappresentazioni Thor avrebbe dovuto avere Barba e Capelli rosso fuoco, il simbolo del suo ardore in battaglia e della brutalità. Thor Sposa Sif, la dea della fertilità, dopo che questa era stata vittima di uno scherzo di Loki. Il dio dell'astuzia taglia i capelli biondi della giovane dea ma Thor, amico dei Nani, le fa fabbricare dei capelli dorati che saranno il tratto distintivo della moglie. Dalla loro uninione nasceranno: Pruòòr e mòòi( non si scrivono propriamente così). Altri figli di Thor saranno Magni, avuto da un'altra unione, e Ullr, figliastro di Thor poichè solo figlio biologico di Sif.

Thor, amico anche dei Nani, protegge il popolo delle gallerie e quelli per ringraziarlo gli donano Mjollnir (Jollnir), il potente martello del dio del tuono anche detto il frantumatore. In realtà si pensa che il martello fosse più una scure. Thor difatti lo utilizza anche per lanciarlo contro il nemico ma questi è magico e torna indietro( effetto Boomerang) Gli stessi Nani per rendere invincibile il Dio gli frabbricheranno poi anche la cintura della forza.

La leggenda principale legata a Thor e quella che lo vede contrapposto al Jörmungandr. Il mostruoso serpende viene spedito nel fondale degli ocenai dagli Esir, gli dei, in modo che non possa nuocere. Il primo scontro tra Thor e Jörmungandr è il preludio dello scontro finale.

Pare che mentre pescava con Hymir, una divinità minore di cui non si sa nulla, Thor avesse per sbaglio pescato dal fondo dell'oceano la mostruosa creatura. Thor riesce però a ributtare sul fondo dell'oceano il Jörmungandr ma non senza alcuna difficoltà. Lo scontro vero e proprio deve ancora venire. Difatti quando si scatena il Ragnarock il serpende emerge dagli abissi, liberandosi insieme al Fenrir, ed ingaggia uno scontro mortale con Thor. Il Dio uccide Jörmungandr ma a sua volta viene ucciso dallo stesso. Thor in effetti schiaccia la testa del serpente con il martello ma era in precedenza stato avvelenato dallo stesso serpende e non resisterà al veleno. Morirà così <<facendo soltanto nove passi oltre la sua carcassa>>.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale