FANDOM


IntroduzioneModifica

La  pena di morte, chiamata anche pena capitale, è l'uccisione di un individuo ordinata da un'autorità in seguito alla condanna di un tribunale. Ci sono paesi dove è prevista la pena di morte per reati considerati gravi, come omicidio ed alto tradimento; altri, invece, dove ritengono possibile la pena capitale non solo per gli omicidi, ma anche per l'esecuzione di altri crimini violenti, come la rapina o lo stupro, o legati al traffico di droga; in alcuni paesi è prevista perfino per reati di opinione (religione,sessualità ecc.)

I Pro e i ControModifica

I Pro: -Bisogna eliminare chi compie dei crimini, così non potranno mai piu commettere reati. -La pena di morte è vista come una vendetta.

-Per certi reati gravi, il carcere non è la miglior soluzione.

I Contro: -La pena di morte non serve, poichè uccide un uomo e non fa capire dove la persona 'sbaglia' ed è meno sofferente dell’ergastolo.

-La pena di morte è visto come un altro omicidio, e non sarebbe giusto de

i diritti dell’uomo, lo stato non ha diritto di togliere la vita.

-Con la pena di morte se il condannato è innocente non riusciresti a rimediare.

Punto di Vista dei Paesi EuropeiModifica

In Europa la pena di morte inizia a scomparire dopo i regimi totalitari. Oggi sono pochi i paesi europei a mantenere la pena di morte e sono: Bielorussia,Transnistria,Repubblica Turca di Cipro del Nord.

La pena di morte in Italia: La pena di morte in Italia è stata usata in vari modi e in varie epoche. Nel 1926 venne reintrodotta da Mussolini per punire coloro che avessero attentato alla vita o alla libertà della famiglia reale o del capo del governo e per vari reati contro lo stato. Il codice Rocco, entrato in vigore nel 1931, aumentò il numero dei reati contro lo stato punibili con la morte e reintrodusse la pena di morte per alcuni gravi reati comuni. Dopo la caduta del regime fascista il decreto legislativo abolì la pena di morte per tutti i reati previsti dal codice penale. Essa fu però mantenuta in vigore in base al decreto legislativo per i reati fascisti e di collaborazione con i nazi-fascisti. Successivamente la pena di morte scomparve

La pena di morte nella Città del Vaticano: La pratica della pena di morte derivava direttamente dalla pratica precedentemente condotta nello Stato della Chiesa sino al 1870. All'atto della firma dei Patti Lateranensi e della costituzione della Città del Vaticano, il codice penale del Regno d'Italia, estese la pena capitale per il reato di tentato assassinio del Papa sul proprio territorio equiparandolo a quello di tentato assassinio del Re. Non ci furono tentativi di assassinio del Papa fintanto che lo statuto vaticano previde la pena capitale. Papa Paolo VI rimosse la pena di morte dagli statuti vaticani, abrogandola per qualsiasi reato, annunciando la modifica nell'agosto 1969. Tuttavia il cambiamento divenne di pubblico dominio solo nel gennaio 1971, quando alcuni giornalisti accusarono Paolo VI di ipocrisia per le sue critiche alle esecuzioni capitali in Spagna e Unione Sovietica. La pena di morte venne rimossa completamente dalla Legge fondamentale del Vaticano con "motu proprio" solo il 12 febbraio 2001, su decisione di Giovanni Paolo II.

Punto di Vista dell'IslamModifica

Punto di riferimento basilare è il Corano, che sintetizza l'azione religiosa e sociale del profeta Maometto. Il Corano prevede la legge del taglione per gli uccisi, la pena di morte per le adultere (da chiudere in casa senza nutrimento o da lapidare) e per gli eretici (da crocifiggere o da amputare). Ancora oggi si segue la Shâri'a come base delle leggi negli Stati islamici (come Yemen, Arabia Saudita, Iran), legge molto dura che prevede la pena di morte in innumerevoli casi e applicata con rigore. I giudici, a seconda della loro idea, possono scegliere se applicare le norme della Shâri'a o privilegiare pene quali prigione o multa. 

Punto di Vista degli Stati UnitiModifica

Negli Usa la pena capitale è prevista in 37 Stati su 50, e dal governo federale. A livello mondiale, gli Stati Uniti sono secondi solo alla Cina nel numero di condanne a morte inflitte ogni anno, e fino allo scorso marzo erano uno dei pochi Paesi che permettevano la pena capitale per reati commessi da minorenni: una pratica che la Corte Suprema ha dichiarato incostituzionale. I criteri di applicabilità della pena e i metodi di esecuzione sono decisi Stato per Stato. In linea di massima, tutti gli Stati che prevedono la pena di morte contano l’omicidio tra i reati punibili in questo modo, ma ci aggiungono varie aggravanti. Alcuni Stati in teoria puniscono con la pena di morte reati come lo stupro di minorenni sotto i 12 anni, la rapina aggravata, il dirottamento di aerei. A livello federale sono teoricamente punibili con la pena capitale anche il tradimento della patria e lo spionaggio.Incrociando i dati delle condanne a morte e delle esecuzioni con quelli degli omicidi negli Usa, si scopre che la pena di morte viene inflitta in meno casi di quelli che si pensa: negli ultimi 30 anni la media è stata di un’esecuzione ogni 700 omicidi commessi. Secondo un recente studio, a livello nazionale il 2,5% dei colpevoli di omicidio viene condannato a morte. Lo Stato che più ricorre alla pena capitale è il Texas: dal 1976 il 35% delle esecuzioni in tutti gli Stati Uniti si è concentrato qui.

FontiModifica

Introduzione

Pro e Contro

Punto di Vista della Città del Vaticano

Punto di Vista dell'Italia

Punto di Vista dell'Islam

Punto di Vista degli Stati Uniti

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale