FANDOM


Le grandi guerre e la donna. Modifica

Le donne durante le grandi guerre vengono descritte come motivo di felicità per il ritorno a casa , ciò significa che nella maggior parte dei casi ,gli uomini che andavano in guerra erano desiderosi di tornare in patria per poter riabbracciare le loro mogli. Questo lo si può dedurre dai vari scritti ritrovati sia da poeti famosi come Ungaretti , Montale sia da poeti anonimi. Eugenio Montale ebbe molte muse ispiratrici: Esterina, Clizia, Dora Markus. Sono stati scritti dei libri per decifrare la donna reale nascosta dietro gli pseudonimi contenuti nei versi di Montale. E comunque ciò che rimane sicuramente sono i flash delle sue parole che immortalano queste donne, con occhi innamorati.

FONTI : http://amori-difficili.blogspot.it/2012/02/alcune-donne-nella-poesia-di-montale.html

La donna nella letteratura italiana Modifica

La donna nella letteratura italiana è sempre messa al centro dell'attenzione perché è considerata fonte di saggezza e di ispirazione. • Dolce stil novo, la donna viene considerata come un angelo, fonte di bellezza. Tra i poeti di questo periodo prendiamo ad esempio Dante: egli considerava Beatrice fonte d'ispirazione per i suoi testi. Beatrice è stata la prima vera donna a lasciare una traccia nella letteratura italiana. • Romanzo cavalleresco, la dama è la figura centrale di questo periodo, essa è ricondotta ad un personaggio amoroso e romantico ma dopo alcune riflessioni si ritorna sempre al punto della donna come fonte di ispirazione. In questo periodo prendiamo ad esempio Ariosto, che scrisse l'orlando furioso nel quale la sua donna prende il nome di Angelica. Scuola siciliana, in questo periodo i poeti e i gentiluomini avevano un amore "cortese" verso le donne. A quei tempi il matrimonio non era una scelta propria ma decisa dai genitori, quindi i poeti compensavano questo con l'amore verso le donne.

Le differenze tra romanticismo e verismo nel punto di vista della donna.

Prendiamo come esempio due autori di questi periodi: Manzoni e Verga. Manzoni, essendo cattolico, considera la donna in modo più tradizionale, in linea con la religione:madre di famiglia, domestica... La figura femminile rappresentata da Manzoni in Lucia ed Ermengarda, due donne fondamentali nei suoi scritti, si separa dal contesto amoroso e si mette al centro degli affetti familiari e assume un ruolo domestico. Infatti Lucia rappresenta, nei promessi sposi, immagine di purezza e incarna i valori della famiglia, simbolo di atteggiamento cattolico. Verga, invece, essendo un verista progressista, prevedeva una maggiore emancipazione della donna, in linea con i principi dell'epoca. Manzoni non aveva ancora conosciuto il significato del femminismo mentre verga è stato in qualche modo partecipe dei movimenti femministi, e poteva già capire e immaginare quello che il femminismo volesse denunciare.

Libro: "Una donna", Sibilla Ameramo, 1906. Modifica

Questo libro viene considerato uno dei primi romanzi femministi comparsi nel nostro paese, perché è una decisa dichiarazione del diritto che la donna ha di essere tale e di affermare la propria identità personale indipendentemente dal suo essere moglie e madre. Fonti: www.letteratura.it/alessandromanzoni/ www.italialibri.net/autori/vergag.html it.wikipedia.org/wiki/Una_donna www.letteraturaitaliana.org/dolcestilnovo.html www.spaziofatato.net/figuradama.htm ospitiweb.indire.it/~mipm0001/ms/sonetto/scuola.htm


Letteratura moderna e la donna. Modifica

Khaled Hosseini,scrittore afgano, nei suoi due libri (Il cacciatore di aquiloni, Mille splendidi soli) descrive la donna nel medio oriente. Essa è nettamente inferiore all'uomo e non viene nemmeno considerata. Questo punto di vista da parte dell'autore descrive la condizione attuale delle donne in quelle zone del mondo. Un altro punto di vista è dato dall'artista italiano Massimo Fagioli che con la psicologia moderna descrive alcune tematiche della donna attraverso il libro 'Il burattino e la marionetta'. Spesso la donna nei libri moderni dell'occidente è messa pari all'uomo tranne in rarissimi casi. FONTI: http://it.wikipedia.org/wiki/Khaled_Hosseini

La donna nel tempo e nella società Modifica

Dall' antichità fino ad oggi, la donna ha assunto ruoli molto diversi, il suo ruolo variava da civiltà a civiltà anche nel medesimo periodo storico. L’icona femminile è presente tra i primi oggetti di culto creati dall’uomo, rappresenta la prima forma di divinità, capace di generare la vita e dare nutrimento. Al ruolo centrale della donna nella società matriarcale si va sostituendo la maternità che, sotto certi aspetti, riveste la donna di una grande responsabilità sociale, le viene associata la funzione procreatrice, sino a trattarla con pena se non anche con disprezzo quando essa non aveva marito né figli. La storia è ricca di episodi di donne ripudiate quando non davano eredi allo sposo, fatto che la dice lunga sulla responsabilità che pesava su di lei, senza che mai fosse messa in dubbio la fecondità maschile.

Un esempio universalmente noto di donna forte e devota allo stesso tempo è in Omero. Penelope tesse e disfa la tela continuamente per sottrarsi all’imposizione del matrimonio con un altro uomo. Lei è evidentemente una figura ideale che riunisce molte virtù femminili e, in questo, lei è molto diversa dalla regina dei Feaci, Arete. E’ a quest' ultima, e non al re Antinoo, che Ulisse stesso deve chiedere aiuto, sintomo di una ben maggiore importanza presso i Feaci del ruolo della regina rispetto a quello del re. Calipso, simboleggia la passione totale e l’amore possessivo, in quanto fa di tutto per far dimenticare a Ulisse Itaca e sua moglie, e lo tiene con sé, quasi rapito, per ben sette anni. Ma alla fine si rivela capace di amore compassionevole: quando il messaggero degli dei Ermes le comunica la richiesta di Zeus di lasciar partire Ulisse, lei, dopo averlo visto nuovamente piangere disperato, decide di lasciarlo andare. Calipso, nonostante sia una donna sola e desiderosa di avere un uomo vicino, lascia dunque vincere il suo lato generoso: ildesiderio di sapere Ulisse felice ha la meglio sul suo desiderio di possesso.

Nell’Odissea c’è una molteplicità di figure di donne, dee e ninfe, spesso polarizzate tra loro in ruoli positivi e negativi o caratterizzate dalla compresenza di aspetti benevoli e ostili verso Ulisse. Alcune di loro sono esotiche e dotate di poteri straordinari (che spesso sono il riflesso di immagini, desideri e paure ancestrali relative alla femminilità). 


Nell’Iliade, immersa nel contesto distruttivo della guerra, le donne sono soprattutto vittime e posta in gioco, danno voce all’ambivalenza e al lamento (su di sé, sul proprio destino, sulle proprie frustrazioni, sugli eroi morti, sulle contraddizioni del dominio maschile e guerriero), sono spesso sconfitte e chiuse in un mondo privo di sbocchi; ma sono anche la voce della pace, del raziocinio, della diplomazia (mentre gli uomini pensano ciecamente solo alla guerra, al confronto virile e all’onore). Analizzando dall’Antologia il passo “La bellezza di Elena”, abbiamo puntualizzato la figura femminile che emerge dai poemi omerici. Le premesse da fare sono due:il periodo storico di riferimento e il fatto che la donna appaia diversamente nell’Iliade e nell’Odissea. Per quanto riguarda il periodo storico, non si fa riferimento solo alla fine del XIII secolo con la battaglia di Troia, ma anche al periodo successivo del Medioevo Ellenico, che va fino al IX secolo.Per quanto riguarda le differenze, nell’Iliade è più evidente la posizione di subordinazione sociale e giuridica della donna, mentre nell’Odissea la donna riesce a ritagliare un’ampia autonomia decisionale, segno indubbio di un’evoluzione dei tempi. Spesso i personaggi femminili indirizzano l’azione, ma non la determinano mai, passando davanti agli occhi del lettore come personaggi dolenti. Tuttavia è innegabile che pur nella poesia omerica la donna trova il modo per affermarsi. Nell’Iliade ad esempio Ecuba nel vedere il marito Priamo implorare Achille per riscattare il corpo di Ettore, non nasconde furore, desiderio di vendetta e di rivalsa, accompagnata però dalla lucidità che il vecchio re Priamo sembra aver perduto. Nell’Odissea, la figura più importante è penelope, che si propone a modello della donna furba e risoluta, ma anche Nausicaa, cui non difettano ardire e spirito d’iniziativa. Grande importanza riveste infine la figura della donna-madre, protagonista di scene dal grande impatto emotivo se pensiamo ad Andromaca che stringe tra le braccia il piccolo Astianatte e a Penelope che non riesce a calmarsi dalla gioia nel rivedere il figlio Telemaco sano e salvo. A parte va ricordata Ecuba che, stanca di lutti e lacrime, esorta Ettore ad evitare lo scontro con Achille, rivelando nel suo discorso che è più bello avere salva la vita che morire in prima fila.

Le donne nell' Iliade sono rappresentate con " epiteti" molto eleganti e graziosi, nonostante In guerra siano considerate prede e quindi perte del bottino. Si penserebbe quindi erroneamente che le donne fossero prive di valore, mentre di semplice avevano solole mansioni domestiche. Avevano un ruolo fondamentale in quanto svolgevano molte occupazioni fondamentali nella casa dell' uomo che le possedeva, per esempio usare il telaio, accudire i figli, pulire, lavare, eccetera. Ci sono molti aspetti caratterizzanti della donna, e vi sono al contempo molti tipi di madri accomunate nel comportamento. Questo viene evidenziato comparando donne di diversa importanza, per esempio una madre povera, una madre nobile e una madre dea. Tutte sono accomunate dal forte senso di benevolenza verso i propri figli e parzialità totale come ogni madre con il proprio figlio L' unica differenza che potrebbe renderle diverse è la diversità dell' ambiente dove vivono, e crescono i propri figli. FONTI: http://www.iliade.altervista.org/approfondimenti.htm http://associazioni.comune.fe.it/attach/berenicep/docs/la%20donna%20nella%20storia.pdf

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale