FANDOM


Fin dalla sua istituzione, la protezione dei diritti delle donne ha rappresentato un ambito di particolare interesse per l'Organizzazione degli Stati Americani. Nel 1928 è stato infatti istituito un organismo specificamente dedicato all'eliminazione delle disparità di genere e delle discriminazioni nei confronti delle donne, la Commissione interamericana delle donne.

La Commissione interamericana delle donne Creata nel 1928 nel corso della VI Conferenza internazionale degli Stati Americani dell’Avana, la Commissione interamericana delle donne rappresenta il più antico organismo intergovernativo permanente istituito per assicurare il riconoscimento dei diritti civili e politici delle donne. Fin dalla sua creazione l’obiettivo principale delle Commissione è stato la realizzazione della piena cittadinanza delle donne e l'eliminazione delle disparità e delle discriminazioni di genere.

Tra le funzioni della Commissione rientrano:

• l’individuazione dei settori chiave per potenziare la partecipazione delle donne;

• l’elaborazione di strategie volte a trasformare progressivamente il ruolo della donna;

• la promozione della leadership femminile a livello politico; la promozione dell’accesso delle donne a programmi di istruzione e formazione;

• il supporto agli Stati membri per l'adozione o l'adeguamento degli strumenti legislativi necessari per eliminare tutte le forme di discriminazione contro le donne.

La Convenzione interamericana sulla prevenzione, punizione e sradicamento della violenza contro le donne.

Bisognerà aspettare il 1994 per l’adozione di quello che oggi è considerato lo strumento giuridico di riferimento per la protezione dei diritti delle donne nel sistema interamericano: la Convenzione interamericana sulla prevenzione, punizione e sradicamento della violenza contro le donne.

I diritti protetti della Convenzione fanno riferimento al riconoscimento, al godimento, all'esercizio e alla tutela di tutti i diritti umani e le libertà contenute negli strumenti internazionali e regionali sui diritti umani e comprendono sia la tutela dei diritti civili e politici, sia dei diritti economici, sociali e culturali, tra cui:

• il diritto al rispetto della vita e dell’integrità;

• il diritto a godere della libertà e della sicurezza personale;

• il diritto a non essere sottoposta a tortura;

• Il diritto al rispetto della dignità inerente alla propria persona e alla protezione della propria famiglia;

• il diritto ad una pari protezione davanti alla legge e ad opera della legge;

• il diritto ad un ricorso effettivo dinanzi al tribunale competente per la tutela contro atti che violano i diritti contenuti nella Convenzione;

• il diritto alla libertà di associazione;

• il diritto alla libertà di professare la propria religione o il proprio credo, nei limiti della legge;

• il diritto di accedere ai servizi pubblici del proprio paese e di prendere parte alla conduzione degli affari pubblici, anche a livello decisionale.

• Il diritto alla libertà dalla violenza (art.6) si riferisce al diritto ad essere libere da ogni forma di discriminazione e, al contempo, al diritto ad essere valutate e educate senza alcun modello stereotipato di comportamento o da pratiche sociali e culturali basate sui concetti di inferiorità e subordinazione.

La donna in America, è vista dunque come un individuo in grado di avere dei diritti.


http://unipd-centrodirittiumani.it/it/schede/La-protezione-dei-diritti-delle-donne-nel-sistema-interamericano/261

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale